Chi vuole sbarazzarsi dell’amore si dispone a sbarazzarsi dell’uomo in quanto uomo» (Benedetto XVI). Trovarsi davanti a un uomo che ha bisogno di amore, di affezione, di un abbraccio, ci fa capire che il servizio di questo amore, di questa affezione non sarà mai abbastanza, non sarà mai superfluo e che non possiamo costruire una civiltà dove di questo non ci sia più bisogno, perché un uomo, forse, può non avere bisogno di soldi, ma di questo abbraccio sì, sempre.

Questo darsi, questo comunicarsi, questo interessarsi all’altro, fa parte della nostra natura. Prima che risposta a un bisogno, a una necessità, questo comunicarsi è una legge del nostro io: «La legge suprema del nostro essere è condividere l’essere degli altri, è mettere in comune se stessi».

                                                                                                                                                                                                      Julian Carron

Sembra un paradosso: “tanto più ci interessiamo agli altri, tanto più realizziamo noi stessi”. Da sempre abbiamo raccolto questa sfida e, avendola riconosciuta vera nella nostra esperienza di vita, abbiamo pensato come far fare questa scoperta anche ai ragazzi e ai giovani che vengono in Cilla. Così la proposta che abbiamo da sempre fatto è quella di coinvolgersi con noi in “gesti stabili e ripetuti” di reale condivisione con chi si trova nel bisogno. Proponiamo le seguenti attività:

- La Colletta alimentare: gesto proposto dalla Fondazione Banco Alimentare ogni anno a fine novembre a cui partecipano i ragazzi delle scuole secondarie di 1. e 2. grado. Normalmente proponiamo la copertura di un turno in due o più supermercati che aderiscono all’iniziativa. Rispondere con un gesto semplice al bisogno del prossimo sconosciuto, ci ricorda che ogni uomo è bisogno e desiderio infinito e ci rende più consapevoli di tutto quanto abbiamo ricevuto e riceviamo.

- Le “Tende di Natale” appuntamento che ogni anno ci vede al fianco dei volontari di A.V.S.I (Associazione Volontari per il Servizio Internazionale) Alto Adige – Südtirol per raccogliere fondi per progetti per l’infanzia in varie parti del mondo. L’allestimento del banchetto “ Tende di Natale”, vede i ragazzi impegnati già due mesi prima nella nostra sede per la preparazione dei piccoli oggetti natalizi da mettere in vendita per tale scopo.

- Attività per i più piccoli: chiediamo agli adolescenti più grandi di decidere di dedicare un po’ del loro tempo per aiutarci nelle iniziative preparate per i ragazzi più piccoli durante la settimana e in alcune occasioni particolari come ad esempio la festa di Carnevale, la festa di San Martino, ecc..

- Il Grest: ogni anno a fine agosto si tiene il gruppo estivo per bambini e ragazzi dai 6 ai 12 anni. Questa attività vede impegnati, insieme a tanti adulti volontari, più di 50 ragazzi delle scuole secondarie di 2. grado che, oltre a offrire il loro tempo per tutte le due settimane di svolgimento, partecipano alla preparazione del Grest durante tutto l’anno. In particolare i ragazzi collaborano come attori, musicisti, ballerini ecc. alla realizzazione della rappresentazione teatrale che introduce e spiega il tema che di anno in anno viene scelto.

- Aiuto allo studio: una volta alla settimana alcuni ragazzi delle scuole superiori aiutano gli studenti delle scuole secondarie di I grado nello studio e nello svolgimento dei compiti.

- La caritativa alla Casa di riposo di Maia Bassa: si svolge una volta al mese nel pomeriggio del sabato. Consiste nel far compagnia agli ospiti della struttura attraverso l’esecuzione di musica e canti popolari, anche della loro giovinezza, così da coinvolgerli insieme a noi in questo momento di festa.